homepagehomepage
cos'è e cosa fa cittadellarte
  • cittadellarte
  • i nuclei operativi di cittadellarte
  • uffiZi
  • progetti ed eventi per una trasformazione sociale responsabile
  • attivit√†
  • il giornale di cittadellarte
  • news
  • galleria multimediale
  • media
  • cerca
  • News
    Iscrizione alla newsletter

    inserire il proprio indirizzo e-mail:

    nome:

    cognome:





    Ai sensi dell'art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D. Lgs. 196 del 30 Giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario.Iscrivendosi al servizio gratuito, il Suo indirizzo e-mail si trovera' nella mailing list di Cittadellarte.Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. Le assicuriamo che i Suoi dati saranno da noi trattati con riservatezza e non verranno divulgati.In ogni momento sara' inoltre possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una e-mail con oggetto ''Cancellami'' all'indirizzo dal quale le informative Le verranno recapitate. Una non risposta varra' come consenso alla spedizione delle nostre comunicazioni.
    Cittadellarte ad Artissima 2017 con tre artisti e un talk del progetto RESO'. A Torino dal 3 al 5 novembre 2017
    news inserita da Redazione, 31/10/2017
     
     
    ARTISSIMA 2017
    3-5 novembre 2017
    OVAL-Lingotto Fiere, Torino
     
    Cittadellarte - Fondazione Pistoletto è presente quest'anno ad Artissima con tre artisti e un talk del progetto RESO'

    Preview e vernissage giovedì 2 Novembre
    Talk RESO' venerdì 3 novembre


    Artissima con Deposito d’Arte Italiana Presente dedica un grande spazio a musei, fondazioni e istituzioni pubbliche e artistiche del territorio in una rassegna dedicata all’offerta espositiva di arte contemporanea in Piemonte.
    Il Deposito è uno spazio dinamico di esposizione e di approfondimento dal quale iniziare una narrazione dell’arte italiana degli ultimi venti anni per fotografarla oggi immaginando gli sviluppi futuri. Cittadellarte partecipa alla mostra con tre opere artistiche rappresentative di altrettanti progetti che testimoniano la sua vocazione alla mobilità artistica e allo scambio di idee e progettualità nell’ambito dei processi di trasformazione sociale.

    - A needle in the binding di Beatrice Catanzaro
    Opera della collezione 500per1000

    500per1000 - Artista sponsor del Pensiero è un progetto espositivo nato all’interno di Manydee, la rete degli ex-residenti del programma formativo UNIDEE-Università delle Idee e, recentemente anche di Resò. Gli artisti che partecipano alla mostra hanno deciso di impegnare le proprie opere per sostenere UNIDEE, non solo come mentori per le future attività, ma anche rendendosi disponibili a garantire una borsa di studio per la partecipazione al programma stesso. Tale impegno si sviluppa attraverso 500per1000, le cui opere in esposizione sono state affidate a Cittadellarte perché ne proponga l’acquisto al pubblico, facendo sì che metà degli introiti (il 500 per 1000 o 50%) siano attribuiti all’artista che ha realizzato l’opera, mentre l’altra metà sia destinata a un fondo che copra i costi di partecipazione al programma.

     
     


    - Torino-Guarene di Giorgio Andreotta Calò
    Opera della collezione Frac –Fondo Regionale Arte Contemporanea, Regione Piemonte

    Giorgio Andreotta Calò
    Torino – Guarene, 2008 - serie di 20 polaroid
    La ricerca di Giorgio Andreotta Calò affronta lo spazio naturale e urbano, l'esperienza del viaggio, l'architettura come testimone del tempo e della storia. Le sue opere sono sculture, video, installazioni e azioni senza testimoni, destinate all'obiettivo della macchina fotografica. Fra queste, alcuni viaggi solitari percorsi a piedi, a volte molto lunghi, come quello che nel 2008 ha portato l'artista dall'ltalia al santuario di Limpias (Spagna). Le polaroid di Torino – Guarene documentano uno di questi viaggi. Invitato a creare per la mostra Dai tempo al tempo (Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, 2008) un'opera legata all'arco di tempo di una giornata, l'artista ha percorso a piedi la distanza fra le due sedi della Fondazione, l'una a Torino, l'altra a Guarene d'Alba, scattando polaroid di se stesso in marcia e del paesaggi attraversati. La strada era la medesima che chi avrebbe poi visitato la mostra avrebbe percorso con mezzi a motore; di quel tragitto, le immagini dell'artista offrono una visione diversa, che obbedisce a un tempo e a un ritmo fisici.
    Nato a Venezia nel 1979, vive e lavora tra Venezia e Amsterdam. Dopo aver conseguito il diploma presso l'Accademia di Belle Artidi Venezia, ottiene una borsa di studio presso il KHB Kunsthochschuledi Berlino nel 2003. Nel 2006 frequenta il Corso Superior! di Arti Visive presso la Fondazione Antonio Ratti. Como. Nel 2007 vince il Premio Marco Magnani, Sassari.
    Il FRAC Piemonte, nato nel 2007, rappresenta una scelta unica che pone la regione Piemonte all’avanguardia in Italia nelle politiche culturali di sostegno all’arte contemporanea. Il Fondo è finalizzato all’acquisto di opere di giovani artisti, selezionate nell’ambito di Artissima, la Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea di Torino. Il Fondo è indirizzato in particolare alle giovani generazioni e sviluppa per questo motivo un percorso didattico e culturale che presenti al pubblico le nuove tendenze dell’arte contemporanea. Dal 2011 il FRAC Piemonte ha la sua sede permanente di conservazione, deposito ed esposizione presso Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, che ne cura la valorizzazione attiva.


    - Un ritorno di Gianluca e Massimiliano de Serio
    opera realizzata nell'ambito di RESO' (International Network for Art Residencies and Educational Programs)


     
    Venerdì 3 novembre dalle ore 16.30, Artissima
    LET'S TALK RESO' 2017

    Il talk durante Artissima sarà un'occasione per discutere intorno alla relazione tra ricerca e residenza, attraverso il racconto di alcune esperienze residenziali della settima edizione del programma e alla presentazioni di lavori e progetti sviluppati dagli artisti invitati.

    Intervengono:
    Cecilia Guida (Director and Curator of UNIDEE – University of Ideas at Cittadellarte – Fondazione Pistoletto)
    Lihi Turjeman (Artport, Tel Aviv, Israel), IN program resident at Fondazione Spinola Banna per l’Arte, Poirino
    Vanessa Sandoval (Lugar a Dudas, Cali, Colombia), IN program resident at Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, Biella
    Alina Yakubenko and Oleksiy Sai (BIRUCHIY contemporary art project, Ukraine), RESÒ Lab IN program residents at Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Biella
    Franco Ariaudo (Torino), RESÒ Lab OUT program resident at BIRUCHIY contemporary art project (Ukraine).
    Rémi Groussin, (CAIRN art center, France), RESÒ Lab IN program resident at a.titolo, Turin.
     

    RESÒ International Network for Art Residencies and Educational Programs

    Nato nel 2010 dal tavolo di co-progettazione tra diverse istituzioni per l’arte contemporanea in Piemonte, istituito, supportato e promosso dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea – CRT di Torino, è un network di residenze internazionali per la mobilità degli artisti con una formula IN e OUT.
    Resò, giunto alla sua settima edizione, nell'anno 2017 continua la sua attività internazionale stabilendo nuove collaborazioni con istituzioni extra-europeee e rinnovandone di già avviate: Artport, in Tel Aviv (Israel), Lugar a Dudas, in Cali (Colombia) and, for RESÒ Lab, BIRUCHIY contemporary art project (Ukraine) and CAIRN art center (France).
    Il progetto è curato da: Accademia Albertina delle Belle Arti, a.titolo, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Città di Torino/GAI-Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani, Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, Fondazione Spinola Banna per l’Arte, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, PAV - Parco Arte Vivente, in collaboration with the international partners Lugar a Dudas (Cali, Colombia), Artport (Tel Aviv, Israel), BIRUCHIY contemporary art project (Ucraina) and CAIRN art center (France).

    Nel 2016 e nel 2017, il programma RESÒ è coordinato da Cittadellarte - Fondazione Pistoletto.